HOME - Newsletter

09/07/2010

Tar Campania news
E’ nulla la sospensione della licenza notificata a un parente del commerciante
Sentenza 16551 del 2/7/2010
a cura del Centro Studi Ancl Regione Campania “On.le Vincenzo Mancini”

 

 



Il Tar della Campania ha accolto il ricorso presentato da un uomo, contro il provvedimento con il quale il Comune della Provincia di Napoli ordinava la sospensione per tre giorni della licenza a somministrare al pubblico bevande ed alimenti, . Il commerciante, al quale per l’inottemperanza dell’ordine, la sanzione era stata aumentata a sette giorni consecutivi di chiusura dell’esercizio, lamentava l’irritualità della notifica del provvedimento e perciò la nullità dello stesso.
 L’ufficiale giudiziario che aveva provveduto a notificare il provvedimento  nelle mani del padre dell’interessato e “addetta alla ricezione degli atti”, non aveva provveduto a definire espressamente che la notifica era avvenuta nella residenza del figlio.
Il giudice ha pertanto stabilito che “la notificazione della prima determinazione di irrogazione della sanzione della sospensione della licenza commerciale va considerata nulla, perché eseguita in maniera erronea e incompleta, cosicché non poteva imputarsi al ricorrente alcuna inottemperanza all’ordine ivi contenuto, circostanza che comporta la illegittimità derivata anche delle successive determinazioni”.

 
Link

Tasso di disparità uo

Dj

...

» Leggi tutto

I contenuti di questo sito sono proprietÓ intellettuale riservata - 2009 ANCL SU - Powered by WSTAFF